29 marzo – Il ricordo di Don Cesare Boschin

Lettera aperta al Comune di Latina

Il 7 giugno 2015 il meetup di Latina “5 Stelle Latina in Movimento” decise di piantare un albero in memoria di Don Cesare Boschin, assassinato il 29 marzo 1995 dalla malavita organizzata, perché si opponeva allo sversamento di rifiuti tossici nella discarica di Borgo Montello.
Da allora, anche grazie al sostegno della popolazione del borgo, quest’albero ha continuato a crescere ed a testimoniare il ricordo di quell’omicidio, simbolo di commistione fra interessi malavitosi e indifferenza delle istituzioni.
Quest’anno è successa una cosa strana, probabilmente anche in sfregio dell’attuale amministrazione comunale, l’albero è stato vandalizzato e tagliato.
Quella cura che noi, come società civile, in questi anni gli abbiamo dedicato era proiettata verso la crescita di un sentimento di riconoscenza e ringraziamento nei confronti di don Cesare Boschin e del suo coraggio, ma questa nostra azione ha subito una più forte reazione distruttrice, che rischia di infangare, ancora una volta, la memoria di don Cesare.
Ora chiediamo all’Amministrazione Comunale di Latina, che simbolicamente rappresenta tutta la società di Latina, di continuare il nostro sforzo e condividere la scelta di piantare e tutelare un albero che rimanga, a futura memoria, testimonianza di quel martirio, ribadendo ancora una volta che l’ambiente è una cosa sacra e vitale e la salute dei cittadini va tutelata in primis e contro ogni altro interesse, che possa metterla in pericolo.
Il Meetup 5 Stelle Latina in Movimento

Latina non dimentica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *